debutta “Le nostre città invisibili”

venerdì 22 maggio Artificerie Almagià Ravenna Debutta l’esito finale del Progetto “Le nostre città invisibili” diretto e curato da Panda Project


Debutta venerdì 22 maggio alle Artificerie Almagià di Ravenna il progetto teatrale diretto e curato dalla compagnia ravennate Panda Project “Le nostre città invisibili”. Per diversi mesi gli allievi della 5c della scuola Ricci, la 2f della scuola Don Minzoni, le 4° a e b della Pasini e la 4c della Randi sono stati accompagnati a dar vita a uno spettacolo ispirato alle parole di Italo Calvino.   Il percorso, finanziato dalla Fondazione Del Monte di Bologna e di Ravenna e con il patrocinio dell’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Ravenna, nasce da “Le città invisibili” di Italo Calvino e si ispira alle sue città incredibili, diverse l’una dall’altra e con regole e abitudini spesso opposte. Con il pretesto dell’opera del grande scrittore, Panda Project ha fatto intraprendere ai ragazzi un viaggio divertente e ironico, alla scoperta delle loro città, alla ricerca di nuove civiltà e nuovi mondi, dove l’unione e lo scambio tra le persone sono alla base di un vivere più intenso e appagante. Il percorso vuole spingere i ragazzi e le ragazze ad andare oltre la conoscenza superficiale, per confrontarsi e mostrarsi agli altri per ciò che sono realmente. Attraverso esercizi teatrali, si è dato vita a un percorso di benessere personale e di creazione di un clima collaborativo in classe, per fornire ai giovani partecipanti gli strumenti per prevenire conflitti e per essere in grado di gestire questioni linguistiche, comportamentali e migliorare il rapporto insegnante-allievo. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.

Comments are closed.
* required